Ciqikou

L'antico villaggio di Ciqikou è tra le più importante attrazioni storiche e culturali di Chongqing.

Situato sulla riva del fiume Jialing con un’area di 1,5 km quadrati e una popolazione di 18.000 persone, Ciqikou è una miniatura di Chongqing e una delle poche antiche città situate a soli 14 km dal centro di Chongqing. Importante porto affollato e trafficato con mercanti e venditori ambulanti si hanno le prime testimonianze della sua esistenza tra il 990 e il 1003 durante la dinastia Song settentrionale (960-1127) con il nome “Bai Ya Chang“.  Durante la dinastia Ming (1368-1644) la città si sviluppò in una prospera strada commerciale. Secondo la leggenda il secondo imperatore sarebbe vissuto in isolamento presso il Tempio Baolun della città dopo che il suo trono fu usurpato da suo zio. A causa di questa storia e della tradizione cinese secondo cui gli imperatori erano visti come il “Figlio del Cielo” con il drago come loro simbolo, la città è stata ribattezzata da allora Città del Drago Appartato.

Ciqikou Chongqing

Durante la dinastia Qing (1644-1911), la valle divenne nota come un importante terminal di traghetti lungo il fiume Jialing per la produzione e il trasbordo di articoli cinesi, in particolare porcellane bianche e blu, che le portarono la fama di “Mini Chongqing” e il suo nome attuale – Ciqikou, significa letteralmente Porto di porcellane. Finora, nella città sono state trovate più di 20 rovine di antiche fornaci.

Essendo un’antica strada con una lunga storia di oltre mille anni, molti degli antichi edifici sono ancora ben conservati. La maggior parte delle case sulla strada di Ciqikou risalgono alle dinastie Ming e Qing, periodi durante i quali furono creati molti capolavori dell’architettura cinese. La maggior parte della costruzione a due e tre piani è realizzata in bambù e legno. Mattoni e pilastri blu fanno risaltare le pareti bianche come la neve che a loro volta contrastano con le porte vermiglie e le finestre a traliccio. Tavolette nere e lanterne adornano i cancelli per completare l’aspetto autentico e tradizionale delle proprietà. Le acque tranquille del fiume Jia Ling passano davanti al villaggio e sono state la sua linfa vitale per tutto il tempo che chiunque può ricordare. Perché era il fiume che portava merci e persone qui, oltre a portare i prodotti locali ai clienti in patria e all’estero

Villaggio di Ciqikou

Un specialità tipica di Ciqikou è la pasta fritta fatta a mano o Mahua, assolutamente da provare. E’  il luogo perfetto per trovare i migliori souvenir nelle miriade di piccoli negozi che vendono qualsiasi cosa, dalle spezie alle stoffe, ai giochi, alle ceramiche, ventagli, gioielli, intarsi, abiti tipici e scarpe. Qui avete l’occasione giusta e gustosa di gustare il vero Street Food. Passeggiando lungo i vicoli di Ciqikou si viene inebriati dal profumo dell’ Hot Pot; molti negozi che vendono cibo infatti hanno all’ingresso il pentolone del caldo brodo speziato. Ottima la birra locale Chongqing, la birra della Felicità.

Assolutamente da non perdere a Ciqikou una sosta in una delle numerose e graziosissime piccole case da tè dove gustare le diverse qualità dell’ottimo tè cinese.

Durante ogni Festival di Primavera, decine di migliaia di persone sono attratte da essa per partecipare alla fiera del tempio e rendendola sempre straordinariamente vivace.


Condividi su: